Home Events Eventi BAGNO DI GONG E STRUMENTI ANCESTRALI
Il dono dei Pesci: trasformare il dolore in riso
al Centro Yoga Om 🕉

Luogo

al Centro Yoga Om 🕉
Via Castellata 10/A Bologna
Categoria

Data

18 Mar 2022
Expired!

Ora

20:30 - 22:00

BAGNO DI GONG E STRUMENTI ANCESTRALI
Il dono dei Pesci: trasformare il dolore in riso

Tema della serata:
Un segno d’acqua come quello dei Pesci ci parla sempre di forti emozioni. Nella tradizione della cabala la grande sensibilità ed empatia di questo segno, (e di ciò che gli corrisponde in ciascuno di noi), può diventare fonte di intenso dolore, ma proprio qui troviamo anche la possibilità di una grande trasformazione alchemica, cioè la capacità di trasformare la sofferenza nel riso. Il ridere consapevolmente può sollevarci dai dubbi e dalle preoccupazioni del quotidiano facendoci accedere ad una dimensione in cui la gioia e la fiducia prevalgano su tutto il resto. Grazie ad un cambiamento di prospettiva e alla meditazione l’essere umano può imparare a bagnarsi nella luce infinita che lo colmerà di gioia interiore.
Cosè un Bagno di Gong?
Ogni Bagno di Gong si ispira alla qualità del tempo della serata in cui si verifica.
La scelta dei Gong collegati ai pianeti e agli elementi che predominano nella serata
permette di trasformarla in un momento di apertura alle energie che si manifestano, e di rigenerazione per chi vi partecipa.
Il Gong è uno strumento antico e potente, molto più di un semplice strumento a percussione.
Il suo suono, spesso sottile fino a essere quasi impercettibile,
altre volte potente e fragoroso, copre un ricchissimo spettro di toni,
modulati da una moltitudine di vibrazioni, non tutte udibili dall’orecchio umano.
Un Gong non è un tamburo: per trarre dal Gong un volume maggiore non è necessario colpirlo più forte, ma lo si batte dolcemente e ripetutamente e l’intensità del suono aumenta da sola.
Le vibrazioni del suono del Gong risuonano in ogni singola cellula del nostro corpo, stimolandola a ritrovare uno stato di armonia con il resto dell’organismo, e con la vibrazione primaria da cui tutto ha origine.
Il Gong ripristina un nuovo stato energetico, rimuove i blocchi e accelera
i processi di autoguarigione del corpo.
Durante il Bagno di Gong il corpo raggiunge uno stato di intenso rilassamento, le tensioni si allentano, il respiro si fa profondo e consapevole.
Uscendo dal bagno armonico ci si sente leggeri e rigenerati.
Gli effetti terapeutici del massaggio con il suono del Gong non riguardano però
solo il piano fisico: porta grandi benefici alla mente e allo spirito.
È efficace per la terapia di problemi legati allo stress, alla depressione, all’affaticamento mentale, alla gestione della rabbia, a sentimenti di solitudine e separazione, a paure e fobie.
Immergersi nell’ascolto del Gong è dunque un modo per prendersi cura del proprio corpo, della propria mente e della propria anima, e vivere un’esperienza intensa ed avvolgente, profonda e reale, in cui le vibrazioni sonore del gong riescono ad attraversare il corpo e a raggiungerne gli strati più profondi, allentando le tensioni, sciogliendo il respiro e riportandoci al nostro stato naturale di gioia e salute.
Per chi pratica Yoga, il Gong è uno strumento eccezionale per ripulire il campo magnetico personale e aprirsi a una meditazione profonda.
La meditazione e il rilassamento ottenuti con questo strumento sono esperienze aperte a tutti, anche a chi non abbia mai praticato Yoga né altre discipline spirituali e meditative: serve solo la volontà di fermarsi, rilassarsi e mettersi nella condizione di ascoltare, aprirsi e accogliere il cambiamento.

 

Bagno di Gong

Cari amici l’ultimo bagno di Gong della stagione è in arrivo!
Sarà venerdì 9 luglio 🤩
Trovate tutte le informazioni a questo link: https://www.centroyogaom.it/event/bagno-di-gong-2/
Non potete mancare 🥰 vi aspettiamo!

Pubblicato da Centro Yoga Om su Domenica 4 luglio 2021

 

Christof Bernhard e Viviana Molinari stasera ci delizieranno con una serata di gong e non solo. Christof ci spiega un po’ di strumenti

Pubblicato da Centro Yoga Om su Domenica 20 settembre 2015

Ecco un’esempio di alcuni degli strumenti che si accostano ai Gong

 

– 45 posti totali disponibili –