IL DONO DELLA BILANCIA :
GIUSTIZIA E AMORE

bilancia zod

Venere e Saturno, sensibilità e rigore, dolcezza e severità, due forze che sembrano così lontane tra loro collaborano mirabilmente in questo segno che nella sua essenza rappresenta l’armonizzazione di ciò che è opposto per natura in una visione unitaria superiore.
E’ così che contempliamo il succedersi della notte al giorno, del freddo, che addormenta la natura e nella nostra mente si manifesta con il distacco, al caldo che fa fiorire la vita fuori e l’amore nel nostro cuore, della lucidità mentale che sa come discernere alla compassione profonda che vuole abbracciare ogni cosa, se ci eleviamo per vedere entrambe le fasi come i due momenti di un unico flusso cessiamo di alimentare il conflitto di quello che in un primo momento ci si era presentato come  un’opposizione e ci adoperiamo a creare  pace e armonia dentro e fuori di noi.  Per questo bisogno di salire la Kabala collega l’energia della Bilancia alla lettera  ebraica “ Lamed”, l’unica che si eleva sopra il rigo.
Un compito non facile ma meraviglioso quello della Bilancia: portare pace  cercando di elevarsi per vedere le cose da un livello di coscienza che unisce e non da quello che divide.

bilancia segno

Distinguere ma senza privilegiare un polo a scapito dell’altro, comprendere chi è diverso da sé ma senza perdere il contatto con il proprio centro e la propria essenza.
E così il segno che più cerca la pace è forse quello che ha i nervi più provati, a causa di quell’incessante bisogno di non “sbilanciarsi” e contemporaneamente di trovare la strada per toccare il cuore dell’altro permettendogli di arrivare al proprio.
Venere lo pungola ad amare rischiando l’uscita dalla zona di confort, e lo fa rendendolo sensibile alla bellezza dei gesti e delle forme, ma anche convincendolo che ognuno è solo una metà di qualcosa e che trovare l’altra parte è importante.
Saturno gli soffia nel petto il senso della giustizia e della misura che lo rende raffinato e pronto a controllare la propria avidità egoica del prendere a favore di quell’intimo appagamento che nasce dal dare e dal pensare all’altro come parte di sé.

segno-zodiacale-bilancia

La Bilancia integra l’attrazione per ciò che appaga i sensi con il rispetto dei valori che sente giusti determinerà il suo livello evolutivo:

  • Il primo livello è chiamato dalla Kabala “ polvere sulla bilancia o la bilancia dell’imbroglio” è proprio di chi non riesce a formarsi una scala di valori precisi e non si fa problemi ad imbrogliare gli altri per giustificare il proprio comportamento egoico, ma anche riguarda coloro che pur avendo alti ideali non riescono a seguirli nella propria vita e si fanno influenzare dall’opinione pubblica e dal bisogno di apparire piuttosto che di essere.
  • Il secondo livello evolutivo è definito “l’oscillare della Bilancia”. A questo livello si manifesta la dolorosa indecisione della Bilancia, che cerca sinceramente il bene, ma ha un carattere oscillante e non ha chiara la scala dei valori a cui aderire. Ma anche rappresenta l’alternanza emotiva tipica delle relazioni tra uomo e donna. A questo livello diventa importante il rapporto di coppia come luogo ideale nel quale imparare i modelli di comportamento in cui il rispetto della diversità e la ricerca della complementarità si esprimono al meglio e portano a compimento quei valori che si esprimono nei corretti rapporti sociali. Ecco perché la Bilancia è anche il segno del matrimonio come luogo di incoronazione dell’amore più nobile ed elevato tra due esseri.
  • Nel terzo livello chiamato “la bilancia della rettificazione”,  dove rettificato significa “ privo di ogni male”, la Bilancia diventa il simbolo dell’albero della vita in cui il lato destro maschile e sinistro femminile si integrano e sono benedetti dall’asse centrale del polo divino. E così anche grazie alla profonda trasformazione alchemica subita dal carattere dell’uomo e della donna in una relazione d’amore che ha successo, si crea una condizione di armonia che non solo viene estesa nei rapporti con l’esterno ma anche determina nell’essere un profondo equilibrio tra la mente ed il cuore, tra la forza e la dolcezza, tra la severità e la sensibilità e questa è una condizione che illumina  e dona felicità alla vita.

 

La carta dei Tarocchi numero 8: la Giustizia<

La carta dei Tarocchi numero 8: la Giustizia

 

 


Categories: Blog