L’INCANTO DI TAGORE

Venerdì 14 Febbraio 2020

20.30

Via Castellata 10\A Bologna

20€

La serata di San Valentino
CANTI E MUSICHE ISPIRATE ALLE POESIE DI TAGORE

L’ Ensemble Eudora nasce dal fortunato incontro di 3 musicisti, che provenendo da esperienze musicali diverse hanno trovato un piacevole connubio e hanno saputo ben interpretare lo spirito delle composizioni di Piero Negroni, che ha tratto ispirazione dalle stupende poesie di Tagore, musicandone alcune, o da Siddharta di Hermann Hesse, oppure semplicemente dalla magia di una nevicata in montagna o dalla tenerezza di una bambina che dorme. Piccoli frammenti appartenenti a una dimensione altra, a un mondo parallelo che si oppone al grigiore della vita quotidiana. Ecco allora che il misterioso pianeta di Eudora che dona il nome al gruppo evoca questo nostro bisogno di rifugiarci un po’ in questa dimensione, lasciandoci accarezzare dall’incanto delle poesie di Tagore e dalle vibrazioni degli strumenti.

Tagore, Rabindranath. – Poeta, drammaturgo, musicista e filosofo indiano (Calcutta 1861 – Śanti Niketan, Bolpur, 1941). Considerato una delle figure più rappresentative dell’India moderna, si fece portavoce di un messaggio di armonia universale che valica i confini tra razze e popoli. Tra le sue opere più note Gitañjali (1912), e Śiśu (1913). Nel 1913 ricevette il premio Nobel per la letteratura. Lirico, panteista e umanitario, fu un rappresentante di una poesia orientale, tutta rivolta all’amore della natura e a sentimenti di fraternità. Ricco di fascinose armonie, il linguaggio del poeta giunge a noi occidentali come un’eco di situazioni profonde dell’anima, e ha il potere di caricare ogni singolo elemento poetico di un particolare alone di suggestione e di sottile incanto.

“Rimani davanti ai miei occhi”

Rimani davanti ai miei occhi, e lascia
che il tuo sguardo infiammi i miei canti.
Resta fra le tue stelle, e alla loro luce
lascia ch’io accenda la mia adorazione.
La terra rimane in attesa
sul ciglio della strada del mondo;
Rimani in piedi sul verde mantello
ch’essa ha steso sul tuo cammino;
e fa ch’io senta nei fiori di campo
il prolungamento del mio saluto.
Resta nella mia sera solitaria
dove il mio cuore veglia da solo;
e colma la coppa della sua solitudine,
che sente in me l’infinità del tuo amore.

(Rabindranath Tagore)

 

A CURA DELL’ ENSEMBLE EUDORA FORMATO DA :
PIERO NEGRONI : VOCE E CHITARRA
STEFANO PONZINIBIO : SAX SOPRANO
STEFANO GRAZIA : TABLA
LAURA DELL’AQUILA : VOCE RECITANTE

Necessaria prenotazione a:
segreteria@centroyogaom.it  / tel. 375 613 7831

DANZE MEDITATIVE IN CERCHIO – “Fluire dal buio alla luce: ritroviamo nella danza la purezza e la forza della nostra essenza”

read next